Skip to main content

Le arterie di intasamento dell'olio di cocco possono?

Il grasso saturo può aumentare i livelli di colesterolo dannosi che possono eventualmente intasare le arterie. Gli alimenti con proteine ​​animali, come carne e latticini, contengono questi grassi, ma gli alimenti vegetali, tra cui cocco e olio di cocco, possono contenere anche grassi saturi. Ridurre l'assunzione di grassi saturi aiuta a mantenere livelli di colesterolo sani per ridurre il rischio di malattie cardiache. Sebbene molte persone possano pensare che gli alimenti proteici animali abbiano più grassi di quelli vegetali, le elevate quantità di grassi saturi nell'olio di cocco valgono ancora la pena considerare quando si cerca di ridurre l'assunzione di grassi.

Accumulo di grasso

Troppo lipoproteine ​​a bassa densità o LDL, il colesterolo forma placche sulle pareti interne delle arterie, interferendo con il normale flusso di sangue al cuore. Le placche restringono le arterie e possono portare all'arteriosclerosi, o all'indurimento delle arterie, e contribuire alle malattie cardiache. Le placche possono scoppiare, bloccando completamente le arterie e causando infarto o ictus. LDL è stato chiamato colesterolo "cattivo" perché accumula placca e depositi di grasso nelle arterie. Il grasso saturo aumenta il colesterolo LDL.

Grasso dietetico limitante

Il grasso saturo nella dieta americana proviene principalmente da carne rossa, pollame e prodotti caseari. Oltre al cocco e all'olio di cocco, gli alimenti vegetali contenenti grassi saturi includono olio di palma, olio di palmisti e burro di cacao. L'American Heart Association raccomanda di limitare l'assunzione totale di grassi a meno del 25-35% e l'assunzione di grassi saturi a meno del 7% delle calorie totali giornaliere. Il grasso trans, che si trova in alcuni snack confezionati, cibi lavorati e cibi fritti, dovrebbe essere limitato a meno dell'1 percento delle calorie totali giornaliere.

Sostituzioni salutari

I grassi monoinsaturi e polinsaturi, noti come grassi sani, possono fornire i grassi rimanenti. Questi grassi insaturi provengono da noci, semi, pesce e oli vegetali. Sostituire l'olio di cocco con oli di oliva, arachidi o colza aiuta a ridurre l'assunzione di grassi saturi. Gli oli di oliva, di arachidi e di colza contengono alte concentrazioni di grassi monoinsaturi, che aiutano a ridurre il colesterolo LDL, secondo la Harvard School of Public Health. I grassi monoinsaturi possono anche aumentare le lipoproteine ​​ad alta densità o HDL, il colesterolo. L'HDL, noto come colesterolo "buono", elimina il colesterolo in eccesso nel sangue e lo porta al fegato per lo smaltimento.

Ridurre il grasso saturo

L'olio di noci di cocco contiene circa l'85-90% di grassi saturi, secondo ABC Health & Wellbeing, il sito sanitario della Australian Broadcasting Corporation. L'olio di cocco e la carne differiscono nella quantità e nel tipo di acidi grassi che contengono, ma i grassi nell'olio di cocco aumentano ancora il colesterolo LDL. L'olio di cocco può aumentare il colesterolo HDL sano, ma non tanto quanto i grassi insaturi. È possibile ridurre una buona parte dell'apporto di grassi saturi consumando carne magra con tutti i grassi visibili tagliati, pollame senza pelle e prodotti caseari magri o magri. Guardare il consumo di olio di cocco può fornire un'ulteriore protezione contro l'accumulo di colesterolo dannoso.

comments powered by HyperComments