Skip to main content

Vertigini in piedi o svegliarsi

Le vertigini possono essere un'esperienza spaventosa e possono capitare a chiunque. Secondo il manuale di Merck, il 40 per cento delle persone di età superiore ai 40 anni sperimenterà vertigini. Esistono diverse eziologie che possono causare vertigini in piedi o al risveglio. Fortunatamente, il 95 percento delle cause di vertigini non è una condizione seria, osserva il Manuale di Merck.

Definizione

Il Centro medico dell'Università del Maryland definisce vertigini come sensazione di stordimento, svenimento, vertigini, instabilità o difficoltà a mantenere l'equilibrio. È importante notare quale tipo di sintomo si manifesta in caso di vertigini, in modo che il medico possa diagnosticare correttamente la causa.

Tipi di vertigini

Le vertigini in piedi o al risveglio possono essere classificate come presincope o vertigini. Presincope è una sensazione di stordimento o svenimento senza effettivamente svenire. La vertigine è una sensazione che tu o il tuo ambiente state ruotando o muovendo.

Le cause

Le cause presincopali di capogiri in piedi o al risveglio possono includere: ipotensione ortostatica; aritmie; attacco di cuore; disidratazione; malattia; e ictus. L'ipotensione ortostatica è un improvviso calo della pressione arteriosa che si verifica quando ci si alza o si alza in piedi.

Il vertigine può essere causato da: vertigine posizionale parossistica benigna; La malattia di Meniere; neurite vestibolare acuta; neuromi acustici; emicranie; o determinati farmaci. La vertigine posizionale parossistica benigna o BPPV, è la causa più comune di vertigini, secondo la Mayo Clinic. È causato dall'accumulo di cristalli nell'orecchio interno, che induce il cervello a rispondere in modo anomalo al movimento della testa. Le vertigini causate da BPPV si avvertono solo quando la testa viene mossa. La malattia di Meniere è caratterizzata dall'accumulo di liquidi nell'orecchio interno, con conseguenti vertigini che durano per 30 minuti fino a poche ore. La neurite vestibolare acuta è una condizione in cui l'orecchio interno si infiamma. Questo può essere causato da infezioni delle alte vie respiratorie, infezioni dell'orecchio interno, allergie e alcuni farmaci. Un neuroma acustico è una lesione benigna del nervo vestibolare dell'orecchio che provoca vertigini, difficoltà di bilanciamento, perdita dell'udito e ronzio dell'orecchio.

Quando vedere il tuo dottore

Il centro medico dell'Università del Maryland consiglia di consultare il medico se: sperimenta nuove vertigini; i tuoi vertigini stanno progressivamente diventando più lunghi o peggiori; non è possibile eseguire attività quotidiane; si verifica perdita dell'udito; o credi che un farmaco potrebbe causare i tuoi sintomi. Dovresti andare al pronto soccorso o chiamare il 911 immediatamente se: svenire; provare dolore al petto o palpitazioni; sono a corto di fiato; sentirsi deboli o non riuscire a muovere la gamba o il braccio; avere visione offuscata o perdita della vista; non sono in grado di parlare normalmente; avere la febbre superiore a 101 gradi Fahrenheit; il tuo collo è rigido; hai ferito la tua testa; o provi convulsioni.

Cosa puoi fare a casa

Sdraiati se hai le vertigini per evitare di cadere e farti male. Evita anche di cambiare improvvisamente la posizione del tuo corpo, come alzarti o girare la testa troppo velocemente. Bevi i liquidi se sei disidratato e ti senti leggero.

Prevenzione

La neurite vestibolare acuta e la malattia di Meniere possono essere prevenute cercando il trattamento il più presto possibile per le infezioni delle vie respiratorie superiori, le infezioni dell'orecchio, le infezioni del seno e l'influenza.

comments powered by HyperComments