Skip to main content

Quali sono le cellule epiteliali respiratorie?

L'epitelio respiratorio è il rivestimento delle vie aeree, che si estende dalla cavità nasale attraverso l'albero respiratorio ramificato alle sacche d'aria terminali dei polmoni. Insieme, l'epitelio respiratorio funge da barriera a prova di perdite che trasporta, filtra e condiziona l'aria che respiriamo. Diversi tipi di cellule epiteliali respiratorie rivestono le vie respiratorie, ciascuna delle quali si adatta perfettamente alla sua posizione e funzione.

Cellule epiteliali squamose stratificate

L'epitelio respiratorio è dominato da cellule epiteliali squamose stratificate. L'epitelio ha diversi strati di spessore e offre una barriera fortificata di protezione. Le cellule squamose sono cuboidali alla base dell'epitelio e diventano arrotondate e appiattite quando raggiungono la superficie. Questo tipo di epitelio è adatto per resistere all'abrasione e alle dure condizioni dei passaggi nasali e della gola.

Cellule epiteliali colonnari ciliari e colonnari

Spostandosi lungo la via respiratoria nella trachea e nei grandi rami delle vie aeree dei polmoni (i bronchi), l'epitelio respiratorio è costituito prevalentemente da cellule epiteliali colonnari ciliate. Queste alte cellule snelle sono ancorate alla base dell'epitelio, che è spesso uno strato. Quando le vie aeree si ramificano e si attenuano, le cellule epiteliali respiratorie si accorciano. Così, quando le sacche d'aria dei polmoni si avvicinano, l'epitelio respiratorio è formato principalmente da cellule epiteliali cuboidali.

Le superfici della maggior parte delle cellule epiteliali dell'apparato respiratorio colonnare e cubico sono coperte da brevi appendici simili a ciglia. Sorprendentemente, le ciglia su tutte le cellule epiteliali respiratorie battono in onde ritmiche coordinate verso l'esterno. Le onde ciliari mantengono pulite le vie aeree spazzando polvere, particelle e agenti chimici verso l'alto e verso l'esterno delle vie respiratorie.

Ghiandole seromucose e cellule caliciformi

L'epitelio delle vie aeree superiori e tutti tranne i rami terminali delle vie aeree nei polmoni sono intervallati da ghiandole seromucose e cellule caliciformi. Queste cellule producono e rilasciano la mucina, una sostanza ricca di proteine ​​scivolose che ricopre la superficie epiteliale. La mucina protegge l'epitelio respiratorio dall'essiccazione, aggiunge umidità all'aria inspirata e cattura particelle e sostanze chimiche, che vengono poi spazzate via dalle onde ciliari.

Cellule alveolari

Le vie aeree terminano con strutture chiamate alveoli polmonari o sacche d'aria. È qui che si svolge il lavoro dei polmoni, che fornisce ossigeno al flusso sanguigno e rilascia l'anidride carbonica. L'epitelio respiratorio negli alveoli è costituito da cellule alveolari di tipo I e di tipo II. Le cellule alveolari di tipo I sono cellule piatte estremamente sottili che conducono lo scambio di gas che si verificano ad ogni respiro. Le cellule alveolari di tipo II producono e secernono tensioattivo, che riveste la superficie degli alveoli. Il tensioattivo consente agli alveoli di espandersi senza scoppiare durante l'inalazione e impedisce alle pareti degli alveoli di rimanere attaccate durante l'espirazione.

Danni e Rinnovamento dell'Epitelio Respiratorio

Il fumo provoca danni a breve e lungo termine all'epitelio respiratorio.

Le cellule dell'epitelio respiratorio sono regolarmente sostituite con nuove cellule. Queste cellule possono essere danneggiate da sostanze inquinanti incluso fumo di sigaretta e ozono. Il danno ripetitivo all'epitelio respiratorio è un importante fattore che contribuisce allo sviluppo del cancro del polmone.

comments powered by HyperComments