Skip to main content

Sintomi durante l'arresto di Lexapro

Lexapro è il nome commerciale del farmaco escitalopram. Lexapro è indicato per il trattamento del disturbo depressivo maggiore e del disturbo d'ansia generalizzato. Lexapro agisce aumentando la disponibilità generale della serotonina del neurotrasmettitore. Lexapro è stato approvato dalla Food and Drug Administration negli Stati Uniti nel 2002 ed è stato ampiamente studiato in studi clinici e ricerche post-marketing. Lexapro si è dimostrato generalmente sicuro ed efficace, ma i pazienti possono manifestare diversi effetti negativi dalla sospensione. I sintomi di astinenza, noti anche come sindrome da interruzione del trattamento, possono essere esacerbati quando i pazienti interrompono bruscamente l'assunzione di Lexapro.

Effetti legati all'umore e al sonno

I pazienti che interrompono il trattamento con Lexapro possono manifestare diversi stati d'animo e sintomi correlati al sonno. Nel numero di agosto 2006 di "American Family Physician", il ricercatore Christopher Warner e colleghi hanno affermato che Lexapro e altri tradizionali inibitori selettivi del reuptake della serotonina hanno causato diversi sintomi distinti correlati all'umore. Questi includono l'aggressività, irritabilità, agitazione, ansia e depressione di rimbalzo. Problemi di sonno quando si ferma Lexapro hanno incluso incubi e insonnia, l'incapacità di addormentarsi e rimanere addormentati. Gli autori hanno anche affermato che la maggior parte dei sintomi di astinenza sono più gravi quando il paziente assumeva antidepressivi per periodi di tempo più lunghi. Generalmente i sintomi di astinenza richiedono due giorni per manifestarsi completamente e spesso scompaiono entro cinque giorni.

Effetti psicomotori

Gli effetti psicomotori negativi possono anche insorgere durante il periodo di sospensione dopo l'interruzione di Lexapro. Secondo Greg Mulhauser, Ph.D. su Counselling Resource.com, i pazienti possono sperimentare vertigini e disturbi sensoriali comprese sensazioni di shock elettrico. Questo è anche definito "zapping cerebrale". Lo studio Warner afferma inoltre che i pazienti possono sperimentare vertigini, perdita dell'equilibrio, sensazioni di rotazione, cambiamenti nella visione, sensazioni di spilli e aghi e intorpidimento. Altri effetti psicomotori comprendono tremori, alterazioni del tono e dei riflessi muscolari e irrequietezza. Secondo il sito di salute mentale sito sano, i pazienti devono essere monitorati per tutti i sintomi di astinenza e le dosi devono essere ridotte lentamente al fine di prevenire eventuali effetti gravi.

Effetti gastrointestinali e generali

I pazienti possono anche presentare disturbi gastrointestinali e altri effetti generali negativi durante il periodo di interruzione. Lo studio di Warner e colleghi ha affermato che i farmaci della stessa classe di Lexapro possono causare diversi disturbi gastrointestinali, tra cui crampi addominali e dolore, alterazioni dell'appetito, diarrea, nausea e vomito. Altri sintomi generali possono includere mal di testa, sensazione di stanchezza e sintomi simil-influenzali. I pazienti devono informare il proprio medico con largo anticipo prima di interrompere Lexapro in modo da poter impostare un programma di riduzione della dose. I pazienti devono anche informare il proprio medico prima di passare a un nuovo antidepressivo al fine di prevenire eventuali interazioni farmacologiche negative.

comments powered by HyperComments