Skip to main content

Il succo d'arancia è buono per i calcoli renali?

I calcoli renali sono tra i primi e più dolorosi disturbi urologici registrati nel mondo. Secondo il National Kidney and Urologic Disease Information Clearinghouse, i calcoli renali rappresentano 500.000 visite al pronto soccorso ogni anno. Sebbene strategie specifiche per la prevenzione o il trattamento della formazione di calcoli richiedano una consultazione con il proprio medico, la ricerca indica che bere succo d'arancia può inibire un certo tipo di calcoli renali.

Calcoli renali

Circa un milione di persone ottengono calcoli renali negli Stati Uniti ogni anno, secondo l'Università di Pittsburgh Medical Center. I calcoli renali di solito iniziano come minuscoli depositi nel centro del rene in cui si raccoglie l'urina prima di raggiungere l'uretere - il tubo che collega il rene e la vescica. Durante un periodo di anni, mentre più materiale si aggrappa al deposito, può creare un cristallo solido. Questi cristalli possono essere costituiti da sali di calcio, acido urico o struvite - un tipo di cristallo composto da magnesio. I calcoli renali generalmente non causano disagio finché non passano dal rene all'uretere. Una pietra staccata può causare dolore intenso, brividi, febbre, sudorazione, nausea e vomito.

Vantaggi del succo d'arancia

Teoricamente, il succo d'arancia ricco di vitamina C potrebbe aiutare a prevenire alcuni calcoli renali. Secondo "The New York Times", il succo funziona allo stesso modo del citrato di potassio per i calcoli renali. Il succo d'arancia ha alti livelli di acido citrico che sembrano diminuire i livelli di calcio nelle urine, riducendo la quantità di calcoli renali di calcio. Secondo la dottoressa Clarita Odvina, assistente professore di medicina interna presso il Charles and Jane Pak Center per il metabolismo minerale e la ricerca clinica, "il succo d'arancia potrebbe potenzialmente svolgere un ruolo importante nella gestione della malattia renale e può essere considerato un'opzione per i pazienti che sono intolleranti al citrato di potassio. "

Studio clinico

Uno studio del 2006 condotto presso l'UT Southwestern General Clinical Research Center di Dallas, in Texas, ha osservato 13 volontari - alcuni con una storia di calcoli renali - mentre consumavano 13 once. di succo d'arancia, limonata o acqua distillata tre volte al giorno con pasti a basso contenuto di calcio ea basso contenuto di ossalato. La limonata non ha aumentato i livelli di citrato - un inibitore naturale della formazione di calcoli renali. Il succo d'arancia, tuttavia, ha aumentato la quantità di citrato nelle urine riducendo la cristallizzazione di acido urico e ossalato di calcio - il composto più importante trovato nei calcoli renali. I ricercatori teorizzano che lo ione potassio trovato nel citrato di succo d'arancia può essere la chiave dell'efficacia del succo d'arancia nella prevenzione dei calcoli renali di ossalato di calcio. Sono tuttavia necessarie ulteriori ricerche scientifiche.

considerazioni

Grandi dosi di succo d'arancia possono causare ulcere alla bocca, mal di stomaco, diarrea, gonfiore, vomito, indigestione, mal di testa e urina forte odore. Effetti collaterali più significativi includono dolore alla schiena, insonnia, carie dentali e carenza di rame. Sovradosaggi estremi di vitamina C possono causare un aumento del rischio di avvelenamento da ferro, soprattutto nelle persone con emocromatosi ereditaria. Inoltre, secondo Phyllis A. Balch, consulente nutrizionale certificato e autore del libro "Prescription for Herbal Healing", alte dosi continue di vitamina C potrebbero effettivamente contribuire alla formazione di calcoli renali.

comments powered by HyperComments