Skip to main content

Benefici del prelievo di estratto di salvia per un'eccessiva sudorazione

L'eccessiva sudorazione, nota clinicamente come iperidrosi, è caratterizzata da un'abbondante sudorazione del viso, dei piedi, delle ascelle o, più comunemente, dei palmi delle mani. A parte il disagio, questa condizione può avere un impatto emotivo e sociale significativo per alcune persone. Nei casi più gravi, il trattamento consiste tipicamente nella simpatectomia toracica, che comporta la rimozione o la resezione dei nervi simpatici. Tuttavia, i casi lievi possono rispondere alla terapia con estratto di salvia. Scopri tutte le opzioni di trattamento con il tuo medico, tuttavia, e nota che questa erba non è adatta per l'uso durante la gravidanza o l'allattamento.

Proprietà antiidrotiche

Secondo il "Physicians 'Desk Reference for Herbal Medicines", i composti attivi negli olii volatili ottenuti dalle foglie e dalle parti aeree della salvia consistono in una concentrazione del 20-60% di alfa-tujone e beta-tujone e meno quantità di 1,8-cineolo, linalolo, acido rosmarinico e molti altri fitochimici. Collettivamente, questi agenti esercitano effetti astringenti, antibatterici, antifungini e antiidrotici, il secondo significato di inibire la traspirazione. Usare la salvia per trattare la sudorazione eccessiva a causa di varie cause, compresa l'iperidrosi clinica, è un rimedio tradizionale con una lunga storia. Oggi, la Commissione tedesca E, l'equivalente europeo della Federal Drug Administration statunitense, approva l'uso di estratti di salvia per trattare la sudorazione eccessiva.

Lampi caldi ridotti

L'eccessiva sudorazione non viene sempre attribuita a una condizione come l'iperidrosi. Infatti, durante la menopausa si verifica spesso un evento comune e simile sotto forma di vampate di calore. Come suggerisce il termine, le vampate di calore sono descritte come un improvviso rossore della pelle seguito da abbondante sudorazione, di solito sul viso e sul busto. Nella medicina erboristica, la salvia è un trattamento tradizionale per le vampate di calore, a volte in combinazione con altre erbe.

Meno sudorazioni notturne

Anche la salvia viene tradizionalmente utilizzata per ridurre la frequenza dei sudori notturni, un altro sintomo associato alla menopausa. Ovviamente, a differenza delle vampate di calore, i sudori notturni si verificano esclusivamente durante il sonno. Inoltre, secondo una monografia fornita da Plants For A Future Organization, la salvia viene utilizzata per contrastare l'eccessiva sudorazione notturna innescata da sintomi di tubercolosi, come tosse persistente e febbre.

Benefici complementari

In una recensione pubblicata nel numero di maggio-giugno 2002 dell '"European Journal of Dermatology", Barbara Togel e colleghi hanno scritto che bere almeno 1 litro di salvia al giorno a volte aiuta a ridurre la sudorazione eccessiva causata da forme localizzate e generalizzate di iperidrosi . Inoltre, la pratica è un'adeguata terapia aggiuntiva ai trattamenti convenzionali per l'eccessiva sudorazione e un'alternativa non invasiva alle procedure chirurgiche.

Secondo il PDR, un'infusione antiidrotica di salvia può essere preparata dalla macerazione di 1 litro di acqua bollente con 20 g di foglie di salvia fresca. In alternativa, la dose giornaliera media dell'estratto liquido è da 1 a 3 g mescolata con tè o altro liquido.

comments powered by HyperComments