Skip to main content

Il livello di estrogeni di un uomo aumenta mentre il suo livello di testosterone diventa più basso dopo i 40?

La mezza età è un periodo di sconvolgimento ormonale per uomini e donne. I cambiamenti ormonali associati alla menopausa vissuti dalle donne sono ampiamente noti. Meno noti sono i cambiamenti vissuti dagli uomini. Gli uomini subiscono diminuzioni simili nella produzione di ormoni delle donne, ma la diminuzione è più graduale. Negli uomini, gli effetti della diminuzione dei livelli di testosterone possono essere aggravati da un aumento della produzione di estrogeni.

Testosterone

I testicoli e le ghiandole surrenali producono testosterone negli uomini. L'ormone è necessario per la normale libido e la funzione sessuale. Il testosterone aiuta anche a costruire proteine ​​e influenza la produzione di cellule del sangue, la formazione delle ossa, il metabolismo dei lipidi, la funzionalità epatica e la crescita della ghiandola prostatica, osserva il sito Web BodyLogicMD.

Andropause

La produzione di testosterone rallenta naturalmente con l'avanzare dell'età, di solito tra i 40 ei 55 anni. Il rallentamento è graduale e la maggior parte degli uomini non ha sintomi. Altri, tuttavia, sperimentano un calo del desiderio sessuale, cambiamenti di umore, affaticamento e mancanza di energia, spiega BodyLogicMD. Il periodo di calo della produzione di testosterone, chiamato andropausa, può durare decenni e bassi livelli di testosterone possono portare a malattie cardiache oa ossa indebolite.

Estrogeni negli uomini

Insieme al testosterone, gli uomini producono anche piccole quantità di estrogeni per tutta la vita, scrive lo specialista degli ormoni maschili Rick Cohen, M.D., sul sito Web International Anti-Aging Systems. Gli uomini richiedono piccole quantità di estrogeni per un cuore sano, una funzione cerebrale, ossa e libido. Gli estrogeni e il testosterone sono mantenuti in equilibrio, ma man mano che i livelli di testosterone diminuiscono durante la mezza età, la produzione di estrogeni rimane stabile, aumentando così la proporzione di estrogeni rispetto al testosterone, oppure i livelli di estrogeni possono aumentare.

Cause dell'estrogeno aumentato

Gli aumenti nella produzione di estrogeni negli uomini possono derivare da un normale invecchiamento, un alto grado di grasso corporeo, terapia ormonale sostitutiva o farmaci, carenze nutrizionali o uso eccessivo di alcool, afferma Cohen. La caduta dei livelli di testosterone peggiora lo squilibrio ormonale. Quando i livelli di testosterone scendono troppo in basso, come fanno negli uomini più anziani, l'estrogeno si lega ai recettori sulle cellule che sono normalmente occupate dal testosterone. Poiché i livelli di estrogeni continuano ad aumentare e il testosterone a diminuire, Cohen afferma che il testosterone non è in grado di stimolare le cellule. Il risultato è una diminuzione del desiderio sessuale e dell'eccitazione.

conseguenze

L'eccesso di estrogeni può innescare un effetto a cascata che riduce ulteriormente la produzione di testosterone, spiega Cohen. Alti livelli di estrogeni possono saturare i recettori del testosterone nell'ipotalamo, riducendo il segnale inviato alla ghiandola pituitaria. La ghiandola pituitaria risponde al segnale ridotto producendo meno di un ormone precursore necessario ai testicoli per produrre testosterone. Lo squilibrio ormonale riduce anche la quantità di testosterone libero circolante nel corpo, il che significa che è disponibile meno testosterone da attaccare ai siti dei recettori cellulari. Elevati livelli di estrogeni negli uomini possono alla fine portare a diabete o malattie cardiache, osserva Cohen, sulla base di una ricerca pubblicata su The American Journal of Medicine. La terapia ormonale sostitutiva può alleviare i sintomi dello squilibrio ormonale, suggerisce il Penn State College of Medicine. Gli effetti collaterali della terapia ormonale sostitutiva possono includere la malattia della prostata, la tossicità epatica o un aumento anormale dei globuli rossi.

comments powered by HyperComments