Skip to main content

Clindamycin HCL 150 mg effetti collaterali

La clindamicina è una medicazione che appartiene ad una classe di antibiotici chiamati lincosamidi. È usato nel trattamento delle infezioni batteriche e dell'acne severa. Clindamicina è disponibile in varie forme di dosaggio tra cui capsule, crema vaginale, schiuma topica, gel topico, infusione endovenosa, iniezione, lozione e soluzione. Funziona impedendo ai batteri di replicarsi nel corpo. Molti effetti collaterali sono associati all'uso di Clindamicina e possono dipendere dalla formulazione utilizzata. Discutere di eventuali problemi con il proprio medico.

Diarrea

La diarrea può essere osservata in soggetti a cui viene somministrata Clindamicina, in particolare se somministrata per via orale o endovenosa. Secondo il "Drug Information Handbook", oltre il 10% delle persone sperimenta questo effetto collaterale. Il dolore addominale si riscontra anche in oltre il 10% delle persone. Può essere utile bere molti liquidi e consumare una quantità adeguata di fibre nella dieta. Informare immediatamente il medico se la diarrea diventa grave o non si ferma dopo tre giorni.

Effetti sulla pelle

La clindamicina, in particolare le formulazioni topiche, può causare molte reazioni sulla pelle. Secchezza, bruciore, prurito, arrossamento e desquamazione della pelle sono presenti in oltre il 10% delle persone. I gel possono anche lasciare la pelle grassa. Nelle forme orali o endovenose, orticaria ed eruzione cutanea sono comuni nell'1-10% degli individui. Se questi peggiorano o si diffondono attraverso l'intero corpo, potrebbe verificarsi una reazione grave chiamata sindrome di Stevens-Johnson e richiedere cure mediche immediate. Se qualsiasi reazione cutanea è accompagnata da gonfiore alle mani, al viso o alla gola, consultare immediatamente un medico.

Infezioni fungine

La crema vaginale Clindamycin può causare prurito vaginale e infezioni fungine vaginali. Può verificarsi in più del 10% degli utenti, riporta il "Manuale delle informazioni sui farmaci". Poiché il farmaco sta uccidendo i batteri e non è in grado di distinguere un certo tipo di batteri, anche i normali batteri sani vengono eliminati. Ciò dà la possibilità al fungo di crescere senza inibizioni. Le infezioni fungine si riscontrano anche in altre formulazioni che si verificano in circa il 5% degli individui. Contattare il proprio fornitore di assistenza sanitaria in caso di problemi; le infezioni fungine possono richiedere un intervento medico.

Nausea e vomito

Nausea e vomito possono verificarsi con l'uso di Clindamicina per via orale o endovenosa. Circa dall'1 al 10% degli utenti può manifestare nausea e vomito. Questi effetti collaterali possono anche essere visti in persone che usano la forma topica ma si verificano solo nell'1 percento circa. Gomma da masticare o succhiare caramelle dure può aiutare ad alleviare queste reazioni avverse. Se questi sintomi peggiorano, contattare immediatamente il medico.

comments powered by HyperComments