Skip to main content

Contenuto di sodio di prodotti a base di carne

Probabilmente hai sentito dire che molti americani consumano troppo sodio per una buona salute. Anche se ridurre la quantità di sale da cucina nei pasti è un rimedio, può essere facile dimenticare che il sodio è una parte naturale di molti alimenti e anche aggiunto ai prodotti trasformati, a volte in quantità elevate.

La migliore quantità

Consumare troppo sodio aumenta il rischio di diverse patologie croniche potenzialmente gravi, tra cui ipertensione, malattie renali, ictus e insufficienza cardiaca. Secondo l'American Heart Association, una dieta ricca di sodio può contribuire allo sviluppo della pressione alta in 1 americano su 3. Il Centers for Disease Control and Prevention raccomanda di limitare il consumo giornaliero di sodio a non più di 2.300 milligrammi, o circa 1 cucchiaino di sale da cucina, e fino a 1.500 milligrammi o meno se hai più di 50 anni, sono afroamericani o già avere malattie renali o ipertensione.

Carni fresche

La carne fresca fornisce sodio che è una parte naturale del suo contenuto. Ad esempio, 3 once di carne magra cotta contengono circa 55 milligrammi di sodio, mentre carne di maiale e vitello cotte fresche forniscono rispettivamente circa 60 e 70 milligrammi. La carne di organi è anche una fonte di sodio - il cuore e la lingua di manzo forniscono rispettivamente 29 e 17 milligrammi di sodio per oncia, mentre il fegato di vitello contiene circa 30 milligrammi per oncia. Il pollame contiene anche una modesta quantità di sodio, con circa 70 milligrammi in mezzo petto di pollo e 50 milligrammi in una coscia, entrambi tostati con la pelle. La Turchia è significativamente più alta nel sodio, con quasi 200 milligrammi in una gamba arrostita o in mezzo al petto, entrambi cotti con la pelle, anche se questo è principalmente dovuto al fatto che porzioni di tacchino sono più grandi di quelle del pollo.

Salumi

I prodotti a base di carne destinati a essere consumati freddi possono essere piuttosto alti di sodio. Ad esempio, la bologna di manzo può contenere fino a 220 milligrammi di sodio per fetta, mentre la frittura di fegato di Braunschweiger può contenere più di 300 milligrammi per ogni fetta. Altri salumi che possono essere cibi ricchi di sodio includono il bolognese del Libano, con circa 225 milligrammi per fetta, e alcuni tipi di salame che possono avere più di 200 milligrammi per fetta. Quando si sceglie salumi, cercare prodotti etichettati come sodio ridotto o basso. Secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, questi prodotti devono avere un livello di sodio ridotto del 25% rispetto alla quantità normale da etichettare "sodio ridotto" e 35 milligrammi o meno per porzione per un'etichetta "a basso contenuto di sodio".

Altre carni

Altri tipi di carni lavorate, come i salati, possono essere particolarmente ricchi di sodio. Ad esempio, una porzione da 3 once di prosciutto potrebbe avere fino a 1.100 milligrammi di sodio, mentre due fette di pancetta cotta forniscono quasi 300 milligrammi. Gli hot dog possono contenere anche molto sodio, con alcuni tipi di hot dog di pollo contenenti circa 600 milligrammi ciascuno. Le carni in scatola possono anche essere alimenti ad alto contenuto di sodio. Ad esempio, 3 once di carne in scatola in scatola possono avere quasi 900 milligrammi, mentre una lattina da 5 once di pollo potrebbe avere 700 milligrammi o più di sodio. Al momento dell'acquisto di questi tipi di carni lavorate, controllare le etichette per il contenuto di sodio in ogni porzione e optare, quando possibile, per le versioni a ridotto o basso contenuto di sodio.

comments powered by HyperComments